Esenzione Canone Rai, domande entro il 31 gennaio

Esenzione Canone Rai, domande entro il 31 gennaio

Tra le scadenze da ricordare del mese di gennaio, c’è sicuramente quella per la presentazione delle domande di esenzione dal pagamento del canone Rai.

Per evitare di trovarsi addebitata in bolletta la tanto odiata tassa, è infatti necessario inviare all’Agenzia delle Entrate richiesta di esenzione utilizzando gli appositi moduli (disponibili online).

I casi di esenzione

  • Non possesso dell’apparecchio televisivo: in questo caso la dichiarazione va rinnovata ogni anno;
  • Un altro membro della famiglia anagrafica paga il canone: il canone si paga una sola volta per famiglia anagrafica, a condizione che i componenti il nucleo abbiano residenza nella stessa abitazione;
  • Cittadini che abbiano compiuto 75 anni entro il 31 gennaio 2021, ma il requisito anagrafico da solo non basta: è necessario che il reddito complessivo tra coniugi non superi gli 8000 euro.

Cosa succede se presento tardivamente la richiesta di esenzione?

Il canone tv sarà dovuto per il primo semestre dell’anno.

Infatti la dichiarazione di non possesso della TV presentata:

  • tra il 1° luglio 2020 e il 31 gennaio 2021 esonera dal pagamento per l’intero anno 2021;
  • dal 1° febbraio al 30 giugno 2021 esonera dal pagamento per il solo secondo semestre.

Ti serve assistenza? Scrivici utilizzando il modulo di contatto qui sotto, oppure rivolgiti alle nostre sedi territoriali.


Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2018

[Immagine: freepik – it.freepik.com]