Prestiti finalizzati: cosa sono, come funzionano, quali rischi

Prestiti finalizzati: cosa sono, come funzionano, quali rischi

Anche detto contratto di credito collegato, il prestito finalizzato è un finanziamento legato all’acquisto di uno specifico bene o servizio.

COME FUNZIONA

Una delle particolarità di questa tipologia di prestito è che lo stesso viene richiesto direttamente presso il venditore che ha una convenzione con una o più banche o finanziarie. Può essere finanziato tutto o solo parte del prezzo del bene o del servizio. Come per le altre tipologie di finanziamento, il prestito finalizzato andrà restituito, con gli interessi, secondo un piano di ammortamento a rate.

Per vedersi accolta la richiesta di prestito finalizzato è necessario:

  • non essere mai stati protestati;
  • non aver tardato il pagamento delle rate di finanziamenti precedenti;
  • dimostrare la propria capacità di rimborso attraverso un reddito documentato o tramite la garanzia prestata da un terzo (fideiussione).

QUANTO COSTA

Il costo del finanziamento dipende da:

  • somma erogata;
  • spese di istruttoria;
  • tasso di interesse;
  • spese per il pagamento delle rate
  • spese assicurative;
  • commissioni.

IL RECESSO DAL CONTRATTO

Come per il prestito personale, è previsto che si possa recedere dal contratto di finanziamento entro 14 giorni dalla firma dello stesso, dandone comunicazione alla finanziaria, senza bisogno di fornire alcuna motivazione. Se nel frattempo si è già ricevuta tutta o parte della somma, questa va restituita entro i 30 giorni dalla comunicazione di recesso, pagando gli interessi maturati fino alla restituzione.

Va inoltre ricordato che se il venditore con cui si è stipolato il contratto principale non consegna i beni acquistati o non presta il servizio concordato, dunque in caso di grave inadempimento, dopo aver messo in mora il venditore stesso, può essere richiesto alla finanziaria di sciogliere anche il prestito collegato. L’istituto di credito dovrà a questo punto provvedere a restituire le somme già versate.

Anche il prestito finalizzato, come le altre tipologie di finanziamento (prestito personale, cessione del quinto), può inoltre essere estinto anticipatamente.

I RISCHI DEL PRESTITO FINALIZZATO

Un prestito personale comporta un impegno economico importante da sostenere, dunque è fondamentale comprenderne pienamente costi e funzionamento, non richiedere importi sproporzionati alla capacità di rimborso.

Va inoltre ricordato che il mancato rispetto del piano di ammortamento, dunque il mancato pagamento delle rate possono sfociare nella segnalazione come “cattivo pagatore” poi visionabile sui sistemi di informazione creditizia (SIC – le cosiddette “centrali rischi”) che comporta l’impossibilità ad accedere ad ulteriore credito.

Realizzato con fondi L.R. 4/2017 anno 2021

[Immagine: Prezzo vettore creata da stories – it.freepik.com]