Nuovo digitale terrestre: slitta la data, più tempo per cambiare TV

Nuovo digitale terrestre: slitta la data, più tempo per cambiare TV

Slittano le date previste per il passaggio al nuovo digitale terrestre. In particolare, il 1° settembre non ci sarà più il passaggio intermedio dalla codifica Dvb-T/MPEG-2 a quella MPEG-4, cioè quello che avrebbe portato i canali ad essere trasmessi esclusivamente in HD – richiedendo quindi televisori o decoder compatibili.

Si procederà ora dal 15 ottobre, con passaggio graduale di alcuni canali fino al completamento della transazione alla nuova codifica entro la fine del 2021.

Slitta di conseguenza anche il secondo e definitivo passaggio al nuovo standard tecnologico DVB-T2 previsto per giugno 2022: avverrà ora a partire dal 1° gennaio 2023.

Ci sarà dunque decisamente più tempo per cambiare l’apparecchio TV, anche avvalendosi del nuovo bonus che dà diritto a uno sconto del 20% sul prezzo di vendita fino ad un massimo di 100 euro. Bonus peraltro cumulabile con il “vecchio incentivo” da 50 euro riservato a chi ha un ISEE inferiore ai 20.000 euro. QUI la nostra guida all’agevolazione.

“Realizzato con fondi Ministero sviluppo economico. Riparto 2020”

[Immagine: Tecnologia vettore creata da catalyststuff – it.freepik.com]