Bollette a 28 giorni, Consiglio di Stato: “Sì a rimborsi automatici massivi”

Bollette a 28 giorni, Consiglio di Stato: “Sì a rimborsi automatici massivi”

Il Consiglio di Stato, con una sentenza appena pubblicata, ha confermato che i rimborsi per l’annosa questione delle bollette a 28 giorni devono automatici e massivi, dunque essere erogati senza la necessità che gli utenti ne facciano richiesta.

La pubblicazione del dispositivo della sentenza 00879/2020 dovrebbe rappresentare la pietra tombale sulla contorta e lunghissima vicenda lecata al meccanismo, accertato come sleale ed eversivo dall’Antitrust, che nei fatti andava a creare una “13esima mensilità” – visto che con le 52 settimane in un anno i rinnovi passavano da 12 a 13 -, con relativo indotto extra per le compagnie telefoniche.

Tim, Vodafone, Wind 3 e Fastweb non possono più rinviare quanto deciso già a luglio e devono ora avviare restituzioni automatiche in bolletta per i consumatori interessati (10 milioni in tutto) dei giorni erosi fra giugno 2017 e aprile 2018.

(M.R.)

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2018