Abbonamenti Trenitalia Tper non goduti per Covid-19: via alle domande per i rimborsi cash

Abbonamenti Trenitalia Tper non goduti per Covid-19: via alle domande per i rimborsi cash

È arrivato il momento di chiedere il rimborso in denaro dei voucher Trenitalia Tper richiesti entro il 30 settembre 2020 per gli abbonamenti del trasporto pubblico non utilizzati in ragione del lockdown conseguente all’emergenza sanitaria da Covid-19.

Cosa serve per ottenere il rimborso?

  • Il numero del voucher riportato sulla comunicazione ricevuta via mail al momento della richiesta;
  • Un codice IBAN;
  • Copia del documento di riconoscimento in corso di validità.

Come avviene il rimborso?

Mediante bonifico bancario per un importo pari a quello riportato sul voucher. Se quest’ultimo è stato parzialmente speso, non è possibile richiedere il rimborso in denaro per la quota non ancora utilizzata.

Quali voucher sono rimborsabili?

Quelli richiesti entro il 30 settembre 2020 e regolarmente emessi, indipendentemente dalla tipologia di abbonamento. I voucher richiesti dopo tale data posso invece essere soltanto utilizzati per l’acquisto, anche in due tranche, di titoli di viaggio o abbonamenti Trenitalia Tper.

Come si presenta la domanda?

Mediante l’apposito form che sarà reso disponibile sul sito web di Trenitalia Tper.

UPDATE 21/01/2021 – PER IL FORM CLICCA QUI

Entro quando va presentata la domanda?

Entro il 15 febbraio 2020.

Serve assistenza? Scrivici:


Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2018

[Immagine: pch.vector – it.freepik.com]