Scuola civica in pillole: addio ai contachilometri “taroccati” delle auto usate

Scuola civica in pillole: addio ai contachilometri “taroccati” delle auto usate

Buone notizie: è finalmente possibile acquistare un’auto usata senza il timore di incappare in fregature per l’impossibilità di appurarne con certezza il chilometraggio.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha infatti fatto sapere sapere che, oltre ad aver sanzionato più volte i professionisti responsabili della manomissione del contachilometri, ha svolto in questi anni un’attenta attività di monitoraggio per impedire tali pratiche commerciali scorrette.

Dal primo giugno 2018 è dunque stato previsto che tutti i certificati relativi alla revisione dell’auto (da effettuare ogni 4 anni per quelle di nuova immatricolazione, ogni 2 anni per le altre) riportani anche il dato della effettiva percorrenza chilometrica della macchina. Il certificato di revisione viene rilasciato al proprietario della macchina, ma una sintesi è accessibile a tutti sul sito ilportaledellautomobilista.it del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT).

Per acquistare serenamente un’auto usata è quindi consigliato:

  • chiedere al proprietario della macchina di vedere il certificato di revisione;
  • verificare il chilometraggio accedendo al sito ilportaledellautomobilista.it inserendo il numero di targa della vettura che si intende acquistare.