Acquistare farmaci online: cosa c’è da sapere

Acquistare farmaci online: cosa c’è da sapere

Le farmacie e parafarmacie sono autorizzate  dal Luglio del 2015, in conformità alla Direttiva Europea 2011/62/UE, a vendere i farmaci da banco anche online, ovvero  tutti quelli per i quali non serve la ricetta del medico. Per aiutarci a rimanere al sicuro e nel rispetto della legge, le autorità italiane hanno pubblicato un elenco di farmacie autorizzate sul nostro territorio, cui è possibile  accedere.

Se si acquista il medicinale da un farmacista di fiducia, si può essere certi che è autentico: ci sono poi alcuni semplici controlli che si possono adottare per aiutare ad identificare i potenziali falsi ed evitare danni alla salute.

Alcuni consigli per un acquisto consapevole.

  • Le farmacie e le parafarmacie autorizzate a vendere i farmaci anche online, devono avere un esercizio commerciale fisico sul territorio italiano autorizzato dalle autorità competenti. In Italia, infatti, non è possibile acquistare legalmente farmaci da siti basati all’estero perché è proibito introdurre farmaci sprovvisti di un foglietto illustrativo scritto in italiano.
  • Per legge, i farmaci venduti online devono avere esattamente lo stesso prezzo che hanno nella farmacia fisica corrispondente.
  • Bisogna verificare quanto incidono sul prezzo le spese di spedizione. In generale, vengono annullate sopra una certa cifra, pertanto senza aumentare il consumo di farmaci, cercare di accorpare gli acquisti tra loro può essere conveniente. Comprare i farmaci online può essere un modo per cercare il prezzo migliore, ma è possibile risparmiare anche scegliendo il medicinale equivalente con lo stesso principio attivo.
  • Si possono acquistare antipiretici, antinfiammatori e antidolorifici; medicinali come Viagra o antibiotici (entrambi per legge vendibili solo con ricetta) saranno reperibili online solo presso operatori illegali, da cui è meglio stare alla larga.

Il sito deve essere autorizzato alla vendita dei farmaci online, questo requisito è verificabile grazie al bollino di sicurezza: è obbligatorio il bollino con il logo apposito che rimanda, tramite link, alla lista ufficiale delle farmacie online certificate dal Ministero della Salute.

Le farmacie e le parafarmacie che decidono di vendere online articoli come integratori, accessori sanitari, cosmetici, e quindi non farmaci, non hanno bisogno di alcuna autorizzazione da parte del Ministero, né devono richiedere il bollino di sicurezza.

ATTENZIONE! MOLTI SITI ILLEGALI FANNO LEVA SU NOMI INGANNEVOLI OSTENTANDO IL SIMBOLO DEL CADUCEO CON IL SERPENTE

(M.R.)

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *