Mutui e finanziamenti: rate sospese fino a marzo 2021 con l’accordo ABI-Associazioni consumatori

Mutui e finanziamenti: rate sospese fino a marzo 2021 con l’accordo ABI-Associazioni consumatori

Grazie al rinnovo dell’accordo di Adiconsum e delle altre associazioni consumatori con ABI, l’Associazione bancaria italiana, è stata prorogata fino al 31 marzo 2021 la possibilità di sospendere i pagamenti di

  • mutui ipotecari residenziali (anche relativi ad immobili non adibiti ad abitazione principale) che non possono accedere al Fondo di solidarietà dei mutui per l’acquisto della prima casa (“Fondo Gasparrini”);
  • finanziamenti a rimborso rateale erogati a persone fisiche che non presentano ritardi di pagamento al momento della presentazione della domanda di sospensione.

La sospensione ha una durata massima di 9 mesi, può riguardare la quota capitale o l’intera rata e può essere richiesta per:

  • cessazione del rapporto di lavoro;
  • riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni solari consecutivi;
  • riduzione del fatturato del 33% rispetto all’ultimo trimestre 2019;
  • morte o grave infortunio del debitore.

Attenzione! La durata della modifica del piano dei pagamenti del prestito a seguito dell’applicazione della moratoria non deve superare i nove mesi, comprensivi di eventuali periodi di sospensione già concessi a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid 19.

Come fare domanda?

È sufficiente inoltrare una richiesta scritta alla banca che ha erogato il mutuo o il finanziamento. Utilizza questo modulo:

Serve assistenza? Scrivici utilizzando questo form:


Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2018

[Immagine: pch.vector – it.freepik.com]